Piattaforma sulla riconversione dei sovrannumerari sul sostegno

Lo scorso 19 giugno si è svolta a Palermo una riuscita assemblea indetta dal Comitato insegnanti precari di sostegno. I partecipanti all’assemblea hanno poi sfilato in corteo fino alla prefettura, dove una delegazione è stata ricevuta per sentire le proposte dell’assemblea.

I Cobas Scuola sostengono le ragioni delle mobilitazioni che in questi giorni stanno coinvolgendo i precari con incarico sul sostegno in varie città d’Italia e ritengono che le richieste che seguono siano l’unica via di uscita per non creare una ulteriore guerra tra i lavoratori della   scuola e soprattutto per difendere quel poco che resta della scuola pubblica italiana:

  • Ritiro del Decreto direttoriale n. 7 che prevede la riconversione sul sostegno per le migliaia di lavoratori divenuti soprannumerari a causa dei pesanti tagli di materie e ore di lezioni attuati dal governo Berlusconi.
  • Ripristino dei 150.000 posti nella scuola tagliati in 3 anni.
  • Immissione in ruolo dei precari specializzati su tutti i posti di sostegno vacanti e disponibili, già dal prossimo anno.
  • Costituzione dell’Organico Funzionale.
  • Utilizzazione dei docenti in sovrannumero come risorsa ulteriore nella scuola di ultima titolarità senza intaccare l’organico di sostegno.
Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: